Si apre con le parole di Roberto Bondi, del  servizio Marconi Emilia Romagna, la seconda edizione del Premio Scuola Digitale, ancora una volta organizzato e gestito dall’Istituto Alberghiero di Riolo Terme, sotto la direzione della prof.ssa Sabrina Apa. Il premio costituisce un’importante sfida per l’innovazione didattica tra le scuole del territorio; una sfida tutta basata sul digitale, inteso innanzitutto come “accelerazione verso il futuro”, come afferma Bondi. “Mind The Gap- si legge sulla banchina della metropolitana di Londra: attenzione al gradino, al buco che c’è tra il treno e la banchina stessa. Questa frase diviene metafora del divario da colmare quando si considera la diversa accessibilità alle reti, quando si guarda alla disparità tra lavoro femminile e lavoro maschile, quando si considera la distanza che intercorre tra l’utilizzo delle nuove tecnologie e la tutela delle persone, che affidano inconsapevolmente i propri dati alla rete; in un mondo virtuale nel quale i “Like” costituiscono uno strumento di “democrazia diretta”, ma al contempo sono anche cessione di informazioni personali. E’ importante riconoscere che, la nascita di internet, nel 1969, ha segnato, senza che nessuno se ne accorgesse in quel momento, “un grande passo per l’umanità”, perché spesso, quello che conta non lo vediamo: non vediamo ciò che cambia le condizioni della nostra stessa vita. 

 

Il mutamento della nostra società si riafferma sempre più chiaramente anche nel gap generazionale, che vede i più giovani altamente interconnessi, come dimostra la seconda edizione del Premio Scuola Digitale, che ha visto raddoppiare la partecipazione da parte delle scuole, contando anche la presenza dell’istruzione secondaria di primo grado. 

 

Sette gli istituti a confronto: l’Artistico Nervi-Severini di Ravenna, la cui classe 5H si è presentata in gara con “GRIIIIIS” , un progetto di creatività musicale che ha previsto l’utilizzo del digitale nelle arti grafiche e multimediali; il Classico Dante Alighieri di Ravenna, che ha ideato un progetto di potenziamento della lingua spagnola, declinato in modalità cooperativa e competitiva con il supporto del digitale;

l’Istituto Comprensivo Battaglia di Fusigano,che ha voluto portare in gara un progetto dedicato alla continuità e che ha visto come protagonista il coding; l’IC Lugo 1 Francesco Baracca, che ha presentato un’attività laboratoriale sperimentale tutta dedicata alla matematica; l’IC San Biagio di Ravenna, che si è cimentato in un lavoro dedicato alle energie rinnovabili applicate al riciclo dei materiali; mentre l’ IC Don Stefano Casadio di Cotignola, si è dedicato allo studio della vita dei grandi scienziati; infine l’IC 2 di Cervia, ha realizzato un laboratorio audiovisivo intitolato “Green Screen”, dedicato alla “giornata della memoria”.

 

Nella suggestiva cornice del Palazzo dei Congressi di Ravenna e introdotti dallo spettacolo di luci, danza e musica dei Lux Arcana, i ragazzi, veri protagonisti dell’iniziativa, hanno presentato i loro progetti davanti ad una giuria di esperti costituita da: Maria Luisa Martinez, Edilizia Scolastica, Provincia di Ravenna; Jacopo Muti, Project Manager Darsena Futura; Elisabetta Siboni, Servizio Marconi TSI, Ivan Graziani, Equipe Formativa Territoriale; Enrico Rossi, Rappresentante Terziario Digitale, Pagina srl; Maria Giulia Cicognani, USP Ravenna.

 

A loro il compito di valutare il valore e la qualità del contenuto digitale e tecnologico dei progetti e la presentazione in termini di vision, strategia, utilizzo di tecnologie digitali innovative. Importante nella valutazione è risultata anche la significatività dell’impatto prodotto sulle competenze degli studenti e l’integrazione nel curricolo della scuola. A corollario della valutazione sono state considerate anche la qualità e la completezza della presentazione svolta dai ragazzi, cui era stato dato un tempo massimo di 3 minuti.

 

Per l’edizione 2020,  la scuola risultata vincitrice, per la sezione “istituti secondari di secondo grado” è risultata essere il Liceo Classico di Ravenna, mentre per quanto riguarda gli “istituti secondari di primo grado”, il primo premio è andato all’ IC Don Stefano Casadio di Cotignola. Entrambi hanno ricevuto una somma pari a mille euro con la quale potranno sviluppare i propri progetti. Ai secondi e terzi classificati è andato invece un riconoscimento. Per tutti si è trattato di una grande occasione di confronto, di incontro e di apprendimento.

 

ufficio stampa
prof.ssa Giovanna Ziliani

URP

ISTITUTO ALBERGHIERO STATALE "PELLEGRINO ARTUSI"

Via M.Tarlombani 7  Riolo Terme RA 48025

Tel: 054671113

Fax: 054671859

Email: rarh020004@istruzione.it

PEC: rarh020004@pec.istruzione.it

Cod. Mecc. rarh020004
Cod. Fisc. 90003100394

Codice iPA. istsc_rarh020004
Fatt. Elett. UFBLHI