Il giorno 18 aprile 2019 si è tenuta a Montecarlo la prestigiosa Yacht Chef Competition. contestualmente alla quale è stata organizzata la prima edizione della Cocktail Mixologist YCM 2019. Al concorso, cui ha partecipato anche una delegazione dell’Alberghiero di Riolo, erano presenti giovani provenienti da tutta Europa. Ad ogni scuola era consentito partecipare con due rappresentanti, quindi per il nostro istituto sono stati selezionati i giovanissimi Balas Marin Stefan, di 2F e Perugini Luca di 2A, coordinati dal professor Gennarino Abate, docente di sala.
Ad accompagnare la piccola delegazione, c’era anche il docente di alimentazione, prof.Carlo Liverani, il quale racconta che “nella serata del 17 aprile, presso lo Yacht Club de
Monaco, nell'esclusiva sala da pranzo, si è svolto l'incontro tra scuole, organizzatori e i prestigiosi sponsor Nonino e Raspini”. Le parole di Liverani lasciano intuire l’importanza
di un evento decisamente significativo per la formazione dei nostri alunni, che hanno avuto modo di conoscere gli sbocchi più prestigiosi che la scuola alberghiera può offrire; il
docente racconta infatti che “la cena si è svolta nel lussuoso e suggestivo ristorante dello Yacht Club affacciato sul porto, presso il quale in questo periodo sono ormeggiati gli yacht
più grandi del mondo”.
Una location da favola per un’iniziativa dall’alto valore didattico, come ricordato anche da Giorgio Rocchino, barman personale del Principe di Monaco e organizzatore dell'evento. Dalle parole del prof. Liverani, si apprende che Rocchino ha accolto con calore i ragazzi e ha lodato l'impegno dei docenti e degli alunni che hanno reso possibile questa iniziativa. Il barman ha evidenziato inoltre la sensibilità e l'apertura di dirigenti scolastici e docenti, sottolineando il ruolo fondamentale degli istituti alberghieri nella formazione dei giovani; una formazione specifica, fatta di grande professionalità, che purtroppo talvolta manca in quanti cercano impiego sulle imbarcazioni e negli yacht di lusso.
Offrire ai ragazzi la possibilità di partecipare a competizioni di questo tipo, significa renderli consapevoli del valore di un istruzione specifica e al contempo è utile loro per conoscere
le grandi opportunità che offre un percorso di studi dedicato.
Nella splendida location, all’interno della sede del lussuoso Yacht Club de Monaco, messo a disposizione dal principe Alberto di Monaco, l’occasione offerta dalla Cocktail Mixologist
2019 è stata colta al volo dai nostri due “leoncini” dell’alberghiero riolese; Stefan Balas Marin ha infatti trionfato, ottenendo con il suo "Le prince d'azur", creato in onore del
Principe Alberto, il primo posto come miglior cocktail, mentre a Luca Perugini è andato il premio speciale per la miglior decorazione e interpretazione.
L’impareggiabile progetto di Stefan rappresentava un gabbiano che vola sopra la schiuma del mare di Monaco, mentre il bel cocktail di Luca era ispirato ad un tema dell’agenda 2030 e precisamente quello dell’inquinamento da plastica del mare. Due lavori importanti che hanno meritato giustamente l’attenzione della giuria e, oltre a fruttare una bella vittoria, hanno anche portato una grande soddisfazione sia ai due giovani allievi che al loro insegnante, il professore Abate, che si è dedicato con impegno alla preparazione dei ragazzi.
Come sottolineato da Liverani, “per gli alunni sono state giornate intense quelle del 17,18 e 19 aprile, ma di grande valore formativo ed esperienziale” e concludendo, ricorda che “la duplice vittoria porta ulteriore lustro al nostro istituto, il quale ancora una volta si è distinto per eccellenza, anche oltre confine”.

 

Ufficio stampa, prof.ssa Giovanna Ziliani

 

  • P1070916
  • P1070976
  • P1080120
  • P1080310
  • P1080313
  • P1080353
  • P1080359
  • foto-articolo

URP

ISTITUTO ALBERGHIERO STATALE "PELLEGRINO ARTUSI"

Via M.Tarlombani 7  Riolo Terme RA 48025

Tel: 054671113

Fax: 054671859

Email: rarh020004@istruzione.it

PEC: rarh020004@pec.istruzione.it

Cod. Mecc. rarh020004
Cod. Fisc. 90003100394

Codice iPA. istsc_rarh020004
Fatt. Elett. UFBLHI