Si è tenuto questa mattina, giovedì 26 novembre 2020, il primo incontro dedicato alla cittadinanza e alla costituzione. Destinatari del progetto sono stati tutti gli alunni delle classi quinte, i quali, grazie ad un collegamento da remoto, hanno potuto seguire l'esposizione di Romano Rossi, Presidente dell'Associazione Reduci della Friuli; presente all'incontro anche l'Assessore Francesca Merlini, in rappresentanza dell'amministrazione comunale. 

L'attività per le scuole si colloca in realtà in un progetto di più ampio respiro, promosso da Enrica Garavini, bibliotecaria di Riolo, la quale domani, venerdì 27 novembre, farà incontrare sempre gli alunni di quinta, con il fumettista e illustratore Maurizio Quarello, autore di “ '45”: un'opera per immagini vincitrice nel 2018 del premio Andersen.

La lezione tenuta oggi da Rossi aveva lo scopo di preparare e introdurre i ragazzi all'incontro di domani, fornendo loro un inquadramento generale delle condizioni dell'Italia, e quindi del nostro territorio, durante i duri anni della guerra e dell'occupazione. In questo contesto le 127 giornate di Riolo diventano simbolo della capacità di sopravvivenza dell'uomo, anche nelle condizioni peggiori; durante i quattro mesi di permanenza dei tedeschi presso la piccola località termale, gli abitanti di Riolo e coloro che da Bologna speravano di aver trovato, presso la cittadina turistica, un rifugio e un riparo dalle bombe, vissero rinchiusi nelle cantine, in precarie condizioni igieniche, privati di tutto, e costantemente in pericolo di vita; erano momenti in cui andare a prendere un po' di acqua alla fontana significava essere sotto il tiro dei cecchini; la notte vigeva il coprifuoco, parimenti sotto minaccia armata. A dare un po' di aiuto alla popolazione c'erano il dottor Vita, che si prodigava per lenire le ferite del corpo, e il parroco don Menni, che raccoglieva i dolori dell'anima. A documento di tanta sofferenza rimangono le fotografie scattate dal coraggioso farmacista, dottor Cavara, che al seguito del medico, rischiando la propria vita, decise di documentare quanto le persone hanno sofferto sino all'11 aprile, quando la sopraggiunta brigata Friuli, aprendo le porte dei rifugi, rincuorò le persone con queste parole:” Uscite al sole di questa primavera: siete liberi!”.

 

Scritto dalla Prof.ssa

Giovanna Ziliani

 



URP

ISTITUTO ALBERGHIERO STATALE "PELLEGRINO ARTUSI"

Via M.Tarlombani 7  Riolo Terme RA 48025

Tel: 054671113

Fax: 054671859

Email: rarh020004@istruzione.it

PEC: rarh020004@pec.istruzione.it

Cod. Mecc. rarh020004
Cod. Fisc. 90003100394

Codice iPA. istsc_rarh020004
Fatt. Elett. UFBLHI